Crea sito

Chi Siamo

COMUNE DI VARALLO POMBIA

Provincia di Novara

Regolamento

per l’istituzione e il funzionamento

della Commissione di controllo

del servizio di mensa scolastica

 

E’ istituita la Commissione di controllo per il servizio di mensa scolastica del Comune diVarallo Pombia,

(in seguito Commissionemensa) che esercita le proprie funzioni

nell’ambito dei servizi di mensa delle scuole dell’infanzia, primaria e secondaria di primo grado.

Obiettivo della Commissione Mensa è quello di

- operare per il controllo e la qualificazione del servizio

- istaurare un proficuo collegamento tra l’utenza e l’amministrazione comunale

- affermare e migliorare la dimensione educativa e socializzante del pasto, con proposte ed iniziative appropriate

 

Art. 1 Composizione e funzionamento

La Commissione Mensa è composta da:

- i rappresentanti dei genitori degli alunni che utilizzano il servizio per ogni ordine di

scuola, comunicati dall’Istituto Comprensivo;

- n. 1 rappresentante dei docenti per ogni ordine di scuola, nominato dall’Istituto

Comprensivo;

- n. 1 rappresentante della Ditta Appaltatrice;

- n.1 rappresentante designato dal servizio Igiene degli alimenti e nutrizione della Asl

competente ;

- il Sindaco o suo delegato.

E’ facoltà del rappresentante comunale della Commissione Mensa invitare alle riunioni il

Responsabile del servizio di gestione mensa e il dipendente della ditta appaltatrice che

svolge le mansioni di cuoco presso il centro cottura, nonchè esperti del servizio di

controllo qualità incaricati dal Comune.

L’Istituto Comprensivo comunica all’amministrazione comunale l’elenco dei

rappresentanti di propria competenza e sue variazioni.

La Commissione Mensa è nominata con decreto del Sindaco, dopo che sono pervenute

tutte le designazioni.

All’interno della Commissione viene nominato il Presidente, il Vice Presidente ed il

Segretario.

Nel verbale delle riunioni deve essere indicato il nominativo degli assenti, gli argomenti in

discussione, le proposte o le decisioni assunte ed eventuali votazioni.

Tutte le decisioni devono essere adottate con il voto favorevole della maggioranza dei

presenti.

L’incarico di componente della Commissione è a titolo gratuito.

La Commissione Mensa è convocata dal Presidente avvalendosi per le convocazioni,

della struttura amministrativa del Comune.

La Commissione si riunisce almeno due volte all’anno su convocazione del Presidente e

ogniqualvolta sia richiesta da almeno 1/3 dei componenti la Commissione.

Le riunioni sono convocate con avviso scritto contenente l’ordine del giorno, da recapitare

almeno 5 giorni prima della data dell’adunanza che deve tenersi presso i locali del

Municipio; per le comunicazioni verrà utilizzata di preferenza la posta elettronica.

Le riunioni sono valide quando sia presente la metà più uno dei componenti in carica.

Art. 2 Competenze della Commissione Mensa

Alla commissione mensa sono assegnate le seguenti competenze:

valutare le tabelle dietetiche ed i menù predisposti dall'ASL e proporre eventuali

modifiche all’ASL stessa sempre nel rispetto del contratto d’appalto;

controllare che il servizio erogato corrisponda a quanto specificato nel capitolato

d’appalto, in termini di qualità, quantità e modalità di erogazione.

effettuare i controlli presso i refettori dei diversi plessi scolastici;

stabilire il contenuto delle schede di valutazione che i genitori incaricati dovranno

compilare nel corso dei loro controlli;

stabilire i tempi e le periodicità dei controlli da effettuarsi nei locali di refezione. I

controlli verranno effettuati dai genitori incaricati senza preavviso alcuno alla Ditta

appaltatrice e al Comune.

valutare e verbalizzare ad ogni incontro i risultati derivanti dalle schede di

valutazione compilate dai genitori incaricati e proporre, qualora se ne ravveda la necessità,

azioni correttive. Tali schede saranno raccolte dai genitori del gruppo di controllo e

successivamente consegnate alla amministrazione comunale e messe a conoscenza della

ditta.

proporre al Comune, di concerto con l’ASL e l’Istituto Comprensivo, iniziative e

migliorie volte alla promozione dell’educazione alimentare degli utenti, insegnanti e genitori.

Art. 3 Gruppo di controllo

Le funzioni del gruppo di controllo sono svolte dalla Commissione mensa stessa.

I componenti del gruppo di controllo, per svolgere efficacemente il proprio ruolo, devono

aver frequentato un corso di formazione presso l’ ASL o la Ditta gestore del controllo di

qualità. Gli oneri eventuali sono a carico della amministrazione comunale.

il controllo dovrà essere effettuato secondo le indicazioni che il rappresentante dell’Asl

fornirà ad inizio di anno scolastico e mediante l’utilizzo di una scheda approvata dalla

Commissione mensa.

I componenti del gruppo di controllo devono esibire, un documento di riconoscimento per

l’accesso ai locali mensa.

Le visite di controllo devono avvenire durante l’orario di somministrazione dei pasti nei

diversi plessi scolastici. L’eventuale richiesta di controllo presso i locali di preparazione dei

pasti sarà previamente sottoposta alla valutazione del referente dell’Asl.

Il gruppo di controllo ha quindi il compito di verificare gli aspetti del servizio i cui elementi

di valutazione sono elencati nella scheda; al termine dei sopralluoghi nei locali mensa il

gruppo di controllo compila una scheda per ciascun plesso, eventualmente

accompagnata da una breve relazione sottoscritta nel caso si riscontrino situazioni di

particolare rilievo o urgenza. Le schede sono consegnate entro il giorno successivo al

segretario della Commissione Mensa che informerà il Presidente. Nel caso siano rilevate

situazioni ritenute non conformi al capitolato di servizio o comunque pericolose la

scheda corredata dalla relazione sarà consegnata nella stessa giornata alla

amministrazione comunale e all’Asl competente.

Ai componenti del gruppo di controllo non è consentito:

- rivolgere eventuali richieste di modifica del servizio direttamente al personale della Ditta

Appaltatrice;

- alcun tipo di manipolazione diretta dei generi alimentari né alcun intervento diretto verso

il servizio di preparazione e distribuzione dei pasti;

- asportare alcunché dai locali oggetto di sopralluogo.

E’ fatto divieto ai componenti della Commissione Mensa di intervenire direttamente sul

personale alle dipendenze della Ditta appaltatrice.

I membri della Commissione non devono utilizzare i servizi igienici riservati al personale e

si devono astenere dalla visita in caso di tosse, raffreddore e malattie dell’apparato

gastrointestinale.

Art. 4 Pubblicità

I nominativi dei rappresentanti facenti parte della Commissione Mensa, nonché del gruppo

di controllo, corredati da eventuale recapito, devono essere esposti nei locali mensa e

comunicati per iscritto a tutti i genitori degli alunni che fruiscono del servizio, con la

collaborazione dell’Istituto Comprensivo.